Far girare linux su windows con Colinux.

ad middle
SPONSORED LINKS

Cooperative Linux rappresenta la prima piattaforma free e open source in grado di far funzionare Linux su Windows in maniera nativa e indipendente. Si tratta di fatto di un porting del kernel che consente di emulare una macchina linux cooperativamente su un sistema operativo Microsoft Windows: a mio avviso rappresenta un’ottima e semplice alternativa a prodotti commerciali come VMware.

In questo articolo vedremo in dettaglio come installare la versione 0.6.2 di Colinux su Windows XP e come configurarne il supporto di rete.

  1. Prima di iniziare è buonissima norma impostare un punto di ripristino di Windows.
  2. Effettuare il download e l’installazione di WinPcap 3.1 che verra’ utilizzato da Colinux per attivare e gestire il bridging di rete. Se si dispone di una versione precedente installata si consiglia di disinstallarla prima di procedere con la nuova installazione.
    Una volta installato WinPcap 3.1 riavviare il sistema (anche se non strettamente necessario).
  3. Scaricare l’ installer di Colinux 0.6.2 da SourceForge e lanciarlo.
  4. Dopo aver acconsentito ai termini della licenza, si giunge alla prima schermata di configurazione, che va impostata come indicato dall’immagine che segue:
    colinux 1.miniatura
  5. Si procede quindi passando alla selezione del path di installazione (se possibile impostare “C:\Programmi\coLinux“):
    colinux 2.miniatura
  6. La schermata successiva ci ricorda che e’ necessario scaricare e installare WinPcap, operazione che noi abbiamo gia’ effettuato inizialmente (vedi punto 2) e di conseguenza possiamo procedere senza problemi ignorando il messaggio. Lo step successivo provvedera’ alla creazione della directory e alla copia dei files.
    colinux 3.miniatura
  7. A questo punto, se tutto e’ andato bene dovrebbe comparire la schermata finale che ci informa che l’installazione e’ terminata con successo.
    colinux 4.miniatura
  8. Procediamo ora con in download del root filesystem da installare.
    Esistono in particolare due distro linux predisposte e testate per girare su Colinux: Debian e Gentoo. Per la nostra installazione sceglieremo una distro Debian (si tratta di una Debian 3.0 con kernel 2.6) che e’ possibile scaricare da questo link. Una volta scaricato il filesystem compresso sara’ necessario scompattarlo (Se non si dispone di un programma di decompressione in grado di gestire i files bz2 e’ possibile utilizzare winrar) nella directory di Colinux mantenendo il nome “Debian-3.0r2.ext3-mit-backports.1gb” . Attenzione: il file scompattato avra’ una dimensione di circa un gigabyte: verificare di avere sufficiente spazio su disco prima di procedere.
  9. Rimane infine da effettuare il download di un file di swap. E’ possibile scaricare la partizione di swap della dimensione preferita da questo link.. Indicativamente per un pc con un gigabyte di ram si puo’ optare per un file di swap da 512M. Anche in questo caso il file scaricato andra’ scompattato nella directory di Colinux.
    Negli step seguenti faremo riferimento al file di swap da 512Mb “swap_512Mb“.
  10. Procediamo modificando il file di configurazione “default.colinux.xml” come segue (tale configurazione e’ valida nel caso in cui si siano mantenuti i path e i nomi dei files indicati):
    colinux config.miniatura
    L’attributo “name” del tag “network” deve contenere una sottostringa appartenente al nome della connessione di rete (non wi-fi) di windows su cui si attivera’ il bridging (Pannello di Controllo -> Connessioni di rete). Poiche’ nei casi standard Windows assegna quasi sempre la denominazione “Connessione alla rete locale“, nel nostro caso abbiamo inserito la stringa “Connessione alla rete locale (LAN)“.
  11. La configurazione necessaria all’avvio di Colinux e’ terminata. E’ ora possibile avviare la nostra Debian tramite il comando (che suggeriamo di inserire in un file .bat o cmd):
    start “CoLinux” /Dc:\programmi\colinux /min colinux-daemon.exe -c default.colinux.xml
    Una volta avviato Colinux ci troveremo di fronte ad una console testuale con un prompt di login:
    colinux 5.miniatura
  12. L’ultima operazione importante da effettuare e’ la configurazione della rete.
    Effettuare il login sulla console con utente “root” e password “root” e quindi digitare il comando:
    editor /etc/network/interfaces
    Nonostante sia possibile impostare la connessione ad un server DHCP si consiglia di utilizzare un ip statico. Inoltre, perche’ il bridging con Windows possa funzionare e’ necessario assegnare a Colinux un ip address appartenente alla stessa sottorete della Connessione di rete di Windows: se ad esempio l’ip address della scheda di rete in bridging su Windows e’ 192.168.9.10, nel file “interfaces” andra inserito un ip address del tipo 192.168.9.*.
    Di seguito un esempio:

    auto lo
    iface lo inet loopback
    iface eth0 inet static
    address 192.168.9.11
    netmask 255.255.255.0
    gateway 192.168.9.1

    Uscire da editor salvando le modifiche e impostare i propri dns:
    editor /etc/resolv.conf

    Infine riavviare l’interfaccia di rete tramite i seguenti comandi:
    ifdown eth0
    ifup eth0

  13. Il gioco è fatto! Abbiamo ora a disposizione una macchina virtuale su cui gira tranquillamente una distribuzione Debian.
ad middle
SPONSORED LINKS
Ti è piaciuto l'articolo?
Iscriviti alla newsletter per ricevere in tempo reale tutte le notizie e gli aggiornamenti!

Articoli correlati a "Far girare linux su windows con Colinux."


  • No Related Post

Lascia un commento