Bionic Eye, la prima applicazione che porta la realtà amplificata sull’ iPhone

SPONSORED LINKS

bionic eyeLa realtà amplificata (augmented reality)  consiste nell’utilizzo di strumentazioni e tecnologie volte ad aumentare il nostro modo di percepire la vita reale, al contrario della realtà virtuale finalizzata a ricreare in tutto e per tutto un ambiente immaginario.

Se fino ad oggi la realtà amplificata è stata oggetto di molti studi e ricerche ma sempre in ambito accademico/sperimentale, ora le cose possono cambiare radicalmente, grazie all’avvento e alla diffusione dell’ iPhone 3GS, la prima piattaforma che fornisce tutte le tipiche funzionalità (fotocamera con possibilità di registrazione video, GPS, bussola elettronica, accelerometro) necessarie all’utilizzo di programmi in grado di arricchire la nostra percezione della realtà.

Bionic Eye è la prima applicazione che offre una dimostrazione pratica di amplificazione della realtà: consente infatti di visualizzare a 360 gradi nell’ambiente reale in cui ci si sta muovendo (e quindi in 3D) tutti i punti di interesse presenti, come ristoranti, locali, bar o luoghi turistici. Più precisamente l’applicazione mostra i POI in sovrapposizione all’area che si sta riprendendo in tempo reale con la videocamera.
Il video di seguito ne dimostra il funzionamento in maniera chiara:

Bionic Eye è disponibile per il download nell’ App Store ma purtroppo funziona sono nelle città americane, in Francia, in Gran Bretagna e Giappone.

SPONSORED LINKS
Ti è piaciuto l'articolo?
Iscriviti alla newsletter per ricevere in tempo reale tutte le notizie e gli aggiornamenti!

Articoli correlati a "Bionic Eye, la prima applicazione che porta la realtà amplificata sull’ iPhone"


Lascia un commento