Guida completa all’ hacking della password del BIOS

ad middle
SPONSORED LINKS

Ogni BIOS fornisce la possibilità di impostare una password di protezione che consente di proteggere le impostazioni di base del computer e la possibilità di modificare il settore di avvio. Motivi per cui, a volte risulta realmente indispensabile conoscerla: pensate se ad esempio se, molto banalmente, avete la necessità di installare un boot loader oppure se intendete effettuare la reinstallazione del sistema operativo.

Cosa fare se però la password del BIOS proprio non ve la ricordate più, magari per il semplice fatto che era già stata impostata da chi vi ha venduto il computer?

Fortunatamente esistono molte soluzioni differenti che consentono di risolvere questo tipo di problema, alcune basate su interventi hardware, altre sull’utilizzo di piccoli trucchi o di tool ad hoc. In questo articolo cercheremo di elencarne tutte le differenti tipologie.

  1. Hacking a livello hardware
    Se avete un po’ di dimestichezza a livello hardware, il reset della password del BIOS diventa quasi una passeggiata: è sufficiente infatti che individuiate e scolleghiate per almeno 30 minuti la batteria della scheda madre. Ovviamente, con questo tipo di approccio, otterrete sia il reset della password che quello di tutte le impostazioni della scheda madre, quindi utilizzatelo con la dovuta cautela!In alternativa potete ottenere lo stesso effetto forzando il reset del CMOS attraverso lo spostamento dei cosiddetti “jumper di reset”, operazione con effetto praticamente immediato ma che richiede la consultazione attenta del manuale della scheda madre al fine di identificare con sicurezza i jumper in questione.

    Nell’immagine di seguito (relativa ad una motherboard Supermicro PIIISEA) la freccia rossa più a sinistra indica il posizionamento dei jumper di reset e quella più a sinistra il posizionamenteo della batteria che alimenta la scheda madre

    piiisea jump

  2. Hacking mediante il dizionario delle password di default.
    Spesso la password impostata a livello di BIOS è, molto banalmente, quella di default del costruttore. Di seguito una lista delle più comuni password di default per BIOS AMI e AWARD:BIOS “AMI”:

    A.M.I.
    AAMMMIII
    AMI
    AMI SW
    AMI?SW
    AMI_SW
    BIOS
    CONDO
    HEWITT RAND
    LKWPETER
    MI
    Oder
    PASSWORD

    BIOS “AWARD”:

    589589
    589721
    595595
    598598
    1322222
    _award
    ALFAROME
    ALLY
    ALLy
    aLLy
    aLLY
    aPAf
    award
    AWARD PW
    AWARD SW
    Award SW
    AWARD?SW
    AWARD?SW
    AWARD_PW
    AWARD_SW
    awkward
    AWKWARD
    BIOSTAR
    CONCAT
    condo
    Condo
    CONDO
    d8on
    djonet
    HLT
    HLT
    J256
    j256
    J262
    j262
    j322
    j332
    J332
    J64
    j64
    KDD
    KDD
    lkwpeter
    Lkwpeter
    LKWPETER
    PINT
    pint
    SER
    SKY_FOX
    SYXZ
    syxz
    szyx
    TTPTHA
    ZAAAADA
    ZAAADA
    ZAAADA
    ZBAAACA
    ZBAAACA
    ZJAAADC
    ZJAAADC

  3. Hacking basato sull’utilizzo di un password removal toolCi sono parecchi tool in circolazione, per l’identificazione/reset delle password del BIOS. Di seguito i più usati e diffusi:

    CmosPwd by CGSecurity
    E’ probabilmente il più conosciuto in assoluto. E’ in grado i decifrare le password dei BIOS ACER/IBM , AMI , AMI WinBIOS 2.5, Award 4.5x/4.6x/6.0, Compaq (1992), Compaq (New version), IBM (PS/2, Activa, Thinkpad), Packard Bell, Phoenix 1.00.09.AC0 (1994), a486 1.03, 1.04, 1.10 A03, 4.05 rev 1.02.943, 4.06 rev 1.13.1107, Phoenix 4 release 6 (User), Gateway Solo – Phoenix 4.0 release 6, Toshiba and Zenith AMI.
    Consente inoltre di effettuare anche le operazioni di backup/restore delle impostazioni del BIOS.
    Download CmosPwd 5.0

    download cmospwd


    !Bios by eleventh alliance
    Supporta tutti i BIOS più comuni ed è in grado di effettuare il recupero della password attraverso brute force.
    Download !Bios

    download bios


    PC CMOS Cleaner
    Dei tre è l’unico a presentare un’interfaccia user-friendly: è quindi sicuramente il più facile da utilizzare anche per l’utente più inesperto. A livello di funzionalità, è in grado di effettuare il recovery delle password dei BIOS più diffusi come i BIOS AWARD, AMI, Compaq, Phoenix, Samsung, IBM, Compaq, DTK, Thinkpad, Sony, Toshiba. Per funzionare deve essere avviato da un CD bootable alla partenza del PC.
    Download PC CMOS Cleaner

    download pc cmos cleaner

Via Keznews

ad middle
SPONSORED LINKS
Ti è piaciuto l'articolo?
Iscriviti alla newsletter per ricevere in tempo reale tutte le notizie e gli aggiornamenti!

Articoli correlati a "Guida completa all’ hacking della password del BIOS"


  • No Related Post

Lascia un commento