Scarica gratis Paragon Partition Manager 10 for Virtual Machines

gennaio 25, 2010 by  
Filed under Software

paragon partition magicParagon Partition Manager 10 for Virtual Machines è una versione completa del noto programma di   partizionamento dedicata esplicitamente alla gestione e all’ottimizzazione di dischi virtuali.

Il programma è compatibile con tutti i principali formati di virtualizzazione, facilita le operazioni di clonazione, backup e restore di un disco virtuale e consente di gestirne le dimensioni e la ridistribuzione dello spazio; supporta partizioni virtuali Linux e NTFS consentendo di gestire anche la riparazione di un MBR corrotto e la frammentazione dei file. Read more

Come convertire il proprio PC in una virtual machine in 5 minuti

ottobre 9, 2009 by  
Filed under Software

La virtualizzazione è una tecnologia molto interessante che negli ultimi anni si sta imponendo nel mondo dell’ IT in maniera significativa in quanto apporta una serie di notevoli vantaggi soprattutto in ambito professionale: l’astrazione dall’hardware consente infatti di gestire le macchine virtuali in maniera dinamica spostandole facilmente da un server ad un’altro ed impostandone in maniera dinamica le risorse di sistema da utilizzare.

Ma la virtualizzazione può risultare molto utile anche in ambito consumer nella piccola realtà domestica: pensate ad esempio al caso in cui si abbia l’esigenza di creare un backup completamente funzionante di un computer prima della reinstallazione. In questa situazione, trasformare il PC in macchina virtuale prima di formattarlo fornisce la sicurezza che nessuna installazione o licenza vada perduta e soprattutto consente di avere a disposizione in maniera immediata tutti i programmi senza doverli necessariamente reinstallare sul nuovo PC. Read more

Avviare un hard disk fisico come macchina virtuale con VMware

luglio 21, 2009 by  
Filed under Software

broken pcIl vostro vecchio computer ha smesso improvvisamente di funzionare e non dà più segni di vita?

In questo caso probabilmente a guastarsi è stato l’alimentatore (come succede nella maggior parte dei casi con vecchi computer) e tutto sommato vi è anche andata bene: pensate se a rompersi dovesse essere stato l’hard disk con la conseguente perdita di tutti i vostri dati!

Se un guasto di questo tipo rappresenta l’occasione giusta per comprare un nuovo computer, si pone comunque il problema di recuperare i dati presenti nel vecchio hark disk. Le soluzioni più semplice sono essenzialmente due:

  1. montaggio fisico del disco in modalità slave all’interno di un altro computer
  2. connessione ad un altro computer via USB tramite un box esterno o con un cavo IDE-USB ad hoc.

In entrambe le situazioni però il recupero di certe tipologie di informazioni sarà comunque ostico e laborioso (pensate ad esempio alle password memorizzate su Internet Explorer o alle licenze memorizzate nel registry). L’ideale per tutti sarebbe quello di poter avviare fisicamente il vecchio disco in modo da avere a disposizione il vecchio sistema operativo completamente funzionante!

VMware è un software di virtualizzazione che non ha bisogno di presentazioni e che si presta in maniera ottimale nella gestione di macchine virtuali, peccato che non sia in grado di gestire automaticamente l’avvio virtualizzato di dischi fisici. Fortunatamente esiste un’utility gratuita il grado di supplire a questo limite: Live View. Si tratta di un piccolo software scritto in Java, in grado di generare delle virtual machine VMWare configurate in modo da incapsulare un disco fisico o un’immagine raw (generata ad esempio su Linux attraverso il comando “dd“). Read more

Parallels Workstation: licenza gratis per Linux e Windows

gennaio 2, 2009 by  
Filed under Software

parallels workstation 3
I software di virtualizzazione stanno prendendo piede in maniera molto aggressiva nel panorama dell’informatica tanto che, a detta di alcuni, saranno destinati a rivoluzionare il modo stesso di fruire di un computer, destinato a configurarsi sempre di più come un sistema “host”. La virtualizzazione infatti introduce dei notevoli vantaggi rispetto al normale utilizzo di un sistema operativo installato su una macchina fisica, in particolare:

  • portabilità“: una macchina virtuale è portabile ed eseguibile su qualunque computer che abbia installato il software di virtualizzazione
  • sicurezza“: una macchina virtuale è comunque assolutamente isolata dalla macchina fisica su cui viene eseguita, per cui i rischi di compromissione di quest’ultima sono praticamente nulli
  • manutenibilità“: ogni macchina virtuale, se necessario può essere eliminata alla stessa maniera con cui si elimina un semplice file e ricreata da zero senza alcun problema di formattazione, partizionamento,ecc

Read more

Come avviare un LiveCD di Linux direttamente da Windows

novembre 9, 2008 by  
Filed under Software

Le distribuzioni Linux di tipo LiveCD sono molto diffuse ed apprezzate in quanto consentono di avere a disposizione immediatamente un sistema operativo Linux completo e funzionante che non necessita di alcuna procedura di installazione e che, come dice il nome stesso “LiveCD”, trova comodamente posto all’interno di un semplice CD. L’unico reale svantaggio è che le distribuzioni su LiveCD possono normalmente essere avviate solo con il reboot del PC e non possono coesistere o essere avviate direttamente da Windows (come si fa normalmente con le virtual machine proprietarie di VMWare o di VirtualBox).

mobalivecd1
MobaLiveCD è un’applicazione gratuita che consente di avviare direttamente da Windows un qualsiasi LiveCD contenente una distribuzione Linux: è sufficiente avere a disposizione l’immagine ISO del LiveCD (anche non masterizzata ma semplicemente copiata nel disco fisso), dopodiché potrete avviare e testare con soli due click tutte le IOS di LiveCD che vorrete!. Read more

Microsoft distribuisce gratuitamente Virtual PC 2007

marzo 29, 2007 by  
Filed under Windows

virtual pc 2007
Come per la precedente versione anche Virtual PC 2007 viene distribuito gratuitamente da Microsoft. Si tratta di un tool che consente di avere più sistemi operativi all’interno di uno stesso PC grazie alla virtualizzazione dell’ hardware (in maniera analoga a quanto avviene per VMware). Un tool del genere può sicuramente tornarvi utile ad esempio per riesumare qualche programma o gioco che girava solo sul vostro vecchio Windows 98 oppure per valutare gli eventuali vantaggi e/o benefici del passaggio a Windows Vista… Read more

Avviare un PC virtuale con Linux Ubuntu 5.10 in 5 minuti

giugno 25, 2006 by  
Filed under Software, Unix/Linux, Windows

Al fine di dare una forte spinta alle tecniche di virtualizzazione e di renderle un fenomeno di massa, VMware ha recentemente cambiato la propria politica di distribuzione del software iniziando a distribuire gratuitamente sia il proprio prodotto di punta VMware Server sia una sua versione light chiamata VMware Player.

La differenza principale tra la versione server e il player sta essenzialmente nel fatto che la seconda è in grado solamente di avviare una macchina virtuale pre-esistente e pre-configurata, mentre la versione server ne consente la creazione e l’installazione da zero, con la possibilità di variare anche i parametri hardware della macchina virtuale.

Ma visto che sul sito di VMware esite già anche una sezione “Virtual Appliance” che rende già disponibile una gran quantità di macchine virtuali pronte all’uso, e visto che da parte mia non ho al momento particolari esigenze di configurazione ho voluto optare per l’installazione del semplice player che oltretutto è più leggero e meno intrusivo.

Ho cosi scaricato il file di setup di VMware Player (al momento in cui scrivo si tratta di VMware-player-1.0.1-19317.exe) ed il file zip contenente la macchina virtuale di Linux Ubuntu 5.10

A download completato ho semplicemente lanciato il setup e decompresso lo zip; VMware Player, all’avvio richiede solo di indicare la posizione della macchina virtuale da avviare ed in gioco è fatto: ho potuto assistere al boot di un sistema operativo Linux all’interno di Windows XP grazie alla potenza della macchina virtuale di VMware! Pensate che anche per la connettività di rete non ho dovuto fare assolutamente nulla: VMware installa automaticamente una scheda di rete virtuale che viene configurata in bridging con quella fisica esistente nel PC.