Installare Ubuntu su Windows come una normale applicazione

SPONSORED LINKS

portableubuntu2
Normalmente se c’è l’esigenza di utilizzare su un unico computer sia Linux che Windows, le opzioni possibili sono due: il dual boot o l’utilizzo di una virtual machine per uno dei due sistemi operativi. Resta comunque il fatto che, nonostante tutto, nessuna delle due soluzioni è molto comoda: la prima richiede il riavvio per passare da un sistema all’altro, la seconda comunque necessita di un hardware potente per ottenere una fruizione decente del sistema virtualizzato.

In realtà esiste una terza interessante opzione (di cui ho già parlato tempo fa) e che consiste nell’utilizzo di CoLinux (Cooperative Linux), un porting completo del kernel Linux su Windows! Il progetto è arrivato ad un livello tale di maturità e stabilità da rendere possibile il rilascio di Portable Ubuntu Remix, una versione di Ubuntu basata interamente su CoLinux e quindi completamente integrata su Windows ed avviabile proprio come una comune applicazione! Probabilmente i fan più sfegatati di Linux riterranno il progetto CoLinux come una specie di controsenso, ma a mio avviso risulta sicuramente utile in molte situazioni in cui è necessario ottenere un livello di integrazione completa tra Windows e Linux, magari per utilizzare delle applicazioni ben specifiche in contemporanea.
Nell’immagine qui sotto potete farvi un’idea più chiara del livello di integrazione che è possibile raggiungere:
portableubuntu

Scarica PortableUbuntu

SPONSORED LINKS
Ti è piaciuto l'articolo?
Iscriviti alla newsletter per ricevere in tempo reale tutte le notizie e gli aggiornamenti!

Articoli correlati a "Installare Ubuntu su Windows come una normale applicazione"


Lascia un commento