Proteggere il computer dagli attacchi via Internet impostando una password vuota

ad middle
SPONSORED LINKS

Sembra strano anche solo a pensarlo, ma il fatto di utilizzare una password vuota (“blank password“) su Windows XP ha l’effetto di rendere il computer più sicuro in relazione agli attacchi provenienti da Internet. Infatti la configurazione predefinita di Windows XP inibisce automaticamente l’accessibilità via rete a tutti gli account senza password, rendendoli quindi utilizzabili solo a chi si trova fisicamente sul PC. A livello di sicurezza è quindi, quasi per assurdo, generalmente preferibile lasciare il proprio account senza password piuttosto che utilizzarne una che non sia sufficientemente complessa: le linee guida per creare una password difficile da violare prevedono l’utilizzo di almeno 8 caratteri con numeri, lettere e simboli.

In particolare Microsoft stessa suggerisce di utilizzare una “blank password” su quei computer che non abbiano bisogno di condividere delle risorse in rete e che siano fisicamente accessibili solo a persone fidate: se ci pensate bene il caso più classico può essere proprio quello del vostro computer di casa.

Se poi pensate che le password complesse siano poco importanti e che qualunque password di in ogni caso un buon livello di protezione, allora forse il video qui sotto potrebbe farvi cambiare idea. Si tratta di una dimostrazione pratica in cui nel giro di circa 2 minuti viene effettuato il cracking di tutte le password di un pc con Windows XP (per seguire bene il video non sarebbe male un po’ di dimestichezza con l’inglese).


Per chi volesse provare direttamente sul suo PC quanto visto nel filmato, può scaricare gratuitamente Ophcrack (il tool utilizzato nel video) direttamente da questo link.

ad middle
SPONSORED LINKS
Ti è piaciuto l'articolo?
Iscriviti alla newsletter per ricevere in tempo reale tutte le notizie e gli aggiornamenti!

Articoli correlati a "Proteggere il computer dagli attacchi via Internet impostando una password vuota"


Lascia un commento