Rimuovere il limite delle “half open connections” per ottenere la massima velocità con Emule e Torrent

ad middle
SPONSORED LINKS

p2p
Ci sono vari trucchi ed accortezze per ottimizzare eMule e uTorrent al fine di scaricare alla massima velocità, ma forse l’elemento chiave comune ad entrambi i sistemi di file sharing/P2P è quello relativo al limite imposto da Windows per le cosiddette “half-open connections“. Infatti, a partire da Windows XP SP2, Microsoft ha introdotto una limitazione ad un massimo di 10 connessioni half open, per motivazioni di sicurezza: infatti le connessioni half open (ovvero connessioni che rimangono in stato SYN) normalmente si hanno quando ad esempio un virus (come ad esempio il famoso “Blaster”) cerca di aprire in contemporanea un elevato numero di connessioni verso ip address differenti.

Però, come ben sapete anche voi, oltre ai virus e ai malware, anche tutti i software P2P funzionano col medesimo principio e necessitano di aprire un elevato numero di connessioni verso ip address differenti! Per questo motivo, chiunque voglia spingere al massimo eMule o Torrent deve per forza applicare una patch che rimuova questo collo di bottiglia. La soluzione che normalmente anch’io ho sempre utilizzato (e consigliato) era quella di utilizzare il patcher LvlLord’s Event ID 4226 che di fatto agisce modificando fisicamente il file di sistema “tcpip.sys” in modo da aumentare a proprio piacimento il numero massimo delle connessioni half-open (con il rischio che ad ogni aggiornamento di Windows venga ripristinata la versione originale).
tcp z

TCP-Z rappresenta un’alternativa molto più evoluta rispetto al patcher LvlLord’s Event ID 4226, in quanto consente di ottenere il medesimo risultato applicando però la modifica direttamente in memoria, senza alcuna alterazione fisica dei file di sistema di Windows. Ovviamente la patch applicata in memoria rimane attiva fino al riavvio, quindi è necessario riapplicarla ogni volta che si accende il computer (si tratta comunque di un’operazione istantanea). Questa però è solo una delle caratteristiche di TCP-Z: esso infatti è dotato di una console di monitoraggio che mostra lo stato e il numero di tutte le connessioni halp open aperte, visualizzando le velocità di upload e download in tempo reale e gli eventuali warning dovuti a sovraccarichi.

TCP-Z inoltre funziona in due differenti modalità:

  1. modalità manuale: consiste nell’ avviare l’eseguibile TCPZ.exe e quindi nel personalizzare il limite delle connessioni half-open posizionandosi nel tab “Patch”
  2. modalità virtual device: consiste nell’installare TCP-Z come periferica virtuale. Per attivare questa modalità è necessario effettuare l’installaizone della periferica lanciando l’eseguibile TCPZ_Setup-x86.exe, dopodiché sarà possibile gestire le connessioni halp-open direttamente da “Gestione periferiche > TCPZ Driver > TCP Half Open Limited Patcher (TCP-Z)”

TCP-Z è gratuito, portabile e funziona su tutte le versioni di Windows a 32 e 64 bit. Fate attenzione che, analogamente a LvlLord’s Event ID 4226 anche TCP-Z potrebbe essere scambiato come un virus dal vostro antivirus: nel caso dovesse accadere dovete semplicemente ignorare i messaggi dell’antivirus.

Scarica TCP-Z

Via Raymon.cc

ad middle
SPONSORED LINKS
Ti è piaciuto l'articolo?
Iscriviti alla newsletter per ricevere in tempo reale tutte le notizie e gli aggiornamenti!

Articoli correlati a "Rimuovere il limite delle “half open connections” per ottenere la massima velocità con Emule e Torrent"


Lascia un commento